Un futuro ad alta velocità, la fibra ottica

by

Uno dei progetti nazionali più interessanti e più innovativi che si sta sviluppando sul territorio Pordenonese è sicuramente quello riguardante la fibra ottica, diffusa già a partire dal 1997 in Italia.Per chi non lo sapesse si tratta di diverse tipologie di materiali vetrosi o polimerici, realizzati in modo tale da poter condurre al loro interno la luce per poterne sfruttare l’enorme velocità. In generale vengono adibiti nel settore delle telecomunicazioni, dove, tra l’altro, trovano importanti risultati grazie alla grande portata di trasmissione. Disponibili sotto forma di cavi, inoltre, sono flessibili ed immuni sia a disturbi elettrici che alle più estreme condizioni atmosferiche.

Nello specifico abbiamo esaminato la presenza e la qualità di questa forma di comunicazione in tutta la zona di Pordenone interagendo con paesi come Barcis, Maniago ed Aviano. Emerge chiaramente come sia un progetto che si sta sviluppando lentamente poiché l’installazione spesso risulta difficoltosa a causa degli scavi, in ambienti che quindi risultano meno accessibili e nei quali c’è una scarsa richiesta. La fibra è presente in tutti i municipi comunali nei paesi che si trovano a sud di Erto e viene utilizzata soprattutto in ambito lavorativo dove sono necessarie maggiori prestazioni mentre viene statisticamente a trovarsi meno nelle abitazioni private. Si tratta di un settore economico in via di sviluppo che, come confermato dalle interviste, garantisce indubitabilmente una migliore efficienza rispetto alla normale ADSL anche per quanto riguarda i costi i quali appaiono nettamente competitivi. Questi cavi sono stati adottati in un primo momento dallaregione Friuli Venezia Giulia mentre successivamente si sono susseguiti degli accordi tra i comuni di maggiore importanza ed il Ministero dello Sviluppo Economico attraverso il quale le compagnie più rilevanti hanno potuto estendere la banda larga anche ad enti privati. In questo momento però la nostra provincia si trova in una fase ulteriore, nella quale si sta già installando una banda ultralarga che garantirebbeuna velocità molto superiore.

In paesi come Barcis, però, la fibra ottica può essere ritrovata esclusivamente nelle istituzioni, dove per altro non risulta particolarmente incisiva poiché vi è un’arretratezza dal punto di vista tecnologico dei software che non riescono a sintetizzare correttamente i dati trasmessi. Inoltre le compagnie che mettono sul mercato tale metodo di comunicazione hanno confermato come la potenza del segnale dipenda in modo considerevole dalla distanza che si detiene da un centralino che provvede a smistare i segnali nella zona circostante. Nell’ambiente pedemontano invece i cavi raggiungono gran parte del suolo abitato contribuendo in modo fondamentale a migliorare la velocità sia di download che di upload.

Abbiamo raccolto diversi pareri in modo da comprendere meglio quanto le persone siano realmente informate di tale realtà e in che modo viene adottata.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*