Droni, un nuovo modo di vedere il mondo

by

Da qualche anno ormai i droni hanno raggiunto un prezzo abbastanza accessibile da permettere a chiunque con un po di buona volontà di averne uno proprio, in base alle caratteristiche e alle varie esigenze. Il drone di cui parleremo oggi è il nuovo medio di gamma della DJI: il Mavic Air.

Come potete vedere nella foto qui sopra il Mavic Air è un drone molto compatto e ad alto contenuto tecnologico, i punti di appoggio anteriori sono anche le antenne del drone che ricevono i segnali dal radiocomando.

Questo piccoletto della DJI ha un tempo di volo di circa 20 minuti prima che sia necessario un cambio batteria e può raggiungere velocità intorno ai 70 kilometri orari in modalità sport. E’ equipaggiato con una videocamera ad alta risoluzione che può registrare video in 4k a 30 scatti al secondo; ovviamente, per poter registrare dei buoni video su qualcosa che si inclina per muoversi, la videocamera è stabilizzata e rimane sempre parallela al suolo.

La rivoluzione di questo piccoletto, però, non sta soltanto nella tecnologia, ma anche nella portabilità: questo drone, infatti, può essere piegato e messo in un apposito travel case come si può notare nella foto sottostante.

I droni sono sempre stati degli ottimi strumenti di ripresa e vengono utilizzati nelle produzioni cinematografiche da anni, ma ora che sono diventati più piccoli, più facili da trasportare e soprattutto meno costosi (questo modello si aggira intorno agli 800 euro) si vedranno molto più spesso volare in giro, e le leggi dovranno adattarsi al cambiamento.

Dal punto di vista legale, in Europa per far volare un drone di peso superiore ai 300g (questo ne pesa 435 ed è grande quanto la mia mano da chiuso) in un luogo dove sono presenti persone, bisogna avere una patente che costa intorno ai 1800 euro oltre ad avere un apposito certificato che garantisca che il drone non può causare danni gravi in caso di caduta. Potete ovviamente capire che una patente che costa più di 2 volte il prezzo del drone scoraggerebbe chiunque all’ acquisto, ecco perchè la legge sta cambiando per permettere ai droni di peso compreso tra i 250 e i 900 grammi di volare senza patente ma con un corso online. Potete trovare altre informazioni sul nuovo regolamento qui.

Se la legge fosse già cambiata voi comprereste un drone? Quali caratteristiche sarebbero più importanti per voi e perchè? Scrivetecelo nei commenti qui sotto!

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*