• design-desk-display-313690.jpg?fit=4608%2C3456&ssl=1

Il Liceale del 2018

by

In un’era in cui regna l’intelligenza artificiale, la redazione dell’intervallo si è posta un quesito: i ragazzi che stanno frequentando una scuola superiore hanno le idee chiare su quello che faranno un domani?
Nella nostra provincia sono presenti numerosi licei che comprendono diversi indirizzi, dal conosciuto liceo classico/scientifico ad indirizzi come il liceo economico.
Dal sondaggio distribuito sono emersi dei dati molto chiari: la percentuale più alta dei giovani che hanno risposto risale alla fascia d’età compresa tra i 17 e i 18 anni, molti dei quali hanno le idee abbastanza chiare sul loro futuro. Dal grafico, si può notare che 8 ragazzi liceali su 10 sono prossimi a scegliere un percorso universitario. Ma solo il 52% ha le idee chiare su cosa scegliere e quindi il percorso che seguirà.  

Analizziamo in dettaglio le varie scelte, e le professioni più desiderate dagli studenti di ogni indirizzo nei prossimi anni:

Liceo Classico:

Il percorso del Liceo classico è indirizzato allo studio della civiltà classica e della cultura umanistica. Favorisce una formazione letteraria, storica e filosofica idonea a comprenderne il ruolo nello sviluppo della civiltà e della tradizione occidentale e nel mondo contemporaneo sotto un profilo simbolico, antropologico e di confronto di valori. Favorisce l’acquisizione dei metodi propri degli studi classici e umanistici, all’interno di un quadro culturale che, riservando attenzione anche alle scienze matematiche, fisiche e naturali, consente di cogliere le intersezioni tra i saperi e di elaborare una visione critica della realtà. Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità e a maturare le competenze necessarie. (Articolo 5 del Decreto del Presidente della Repubblica 89 del 15 marzo 2010).
Gli studenti del liceo classico sono propensi allo studio di materie meno tecniche, come indica il MIUR,  molti di scelgono l‘indirizzo generico di medicina per poi proseguire le specializzazioni oppure la continuazione degli studi in ambito umanistico, filosofico e storico. 

Liceo Scientifico 

Il percorso del liceo scientifico favorisce l’acquisizione delle conoscenze e dei metodi propri della matematica, della fisica e delle scienze naturali. Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità e a maturare le competenze necessarie per seguire lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica e per individuare le interazioni tra le diverse forme del sapere, assicurando la padronanza dei linguaggi, delle tecniche e delle metodologie relative, anche attraverso la pratica laboratoriale. (MIUR)

Liceo Scientifico Scienze applicate

L’opzione “scienze applicate” fornisce allo studente competenze particolarmente avanzate negli studi afferenti alla cultura scientifico – tecnologica, con particolare riferimento alle scienze matematiche, fisiche, chimiche, biologiche, della terra, all’informatica e alle loro applicazioni
Dal Liceo scientifico escono delle persone più tecniche, con delle conoscenze tecniche e scientifiche più sviluppate. Molti studenti scelgono l’indirizzo di ingegneria, in tutte le sue specializzazioni: dalla meccanica alla meccatronica. Anche la scelta dell’economia sia a livello aziendale che come finanzia e mercati, italiani ed internazionali.
Con la scelta dell’indirizzo scienze applicate, grazie alla presenza dell’informatica, la scelta maggiore è l’ingegneria con indirizzo informatico, con specializzazioni in hardware e software. 
Non manca la scelta dell’architettura, vincolata dal percorso obbligatorio di 5 anni, un ragazzo su 50 sceglie questo indirizzo, dopo aver frequentato un liceo. 

Liceo Linguistico

Il percorso del liceo linguistico è indirizzato allo studio di più sistemi linguistici e culturali. Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità, a maturare le competenze necessarie per acquisire la padronanza comunicativa di tre lingue, oltre l’italiano, e per comprendere criticamente l’identità storica e culturale di tradizioni e civiltà diverse (Articolo 6 del Decreto del Presidente della Repubblica 89 del 2010).
Il percorso del liceo linguistico prevede lo sviluppo di competenze in tre lingue straniere con il raggiungimento del livello di padronanza almeno del livello B2 del “Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue” per la Lingua e Cultura 1 e del livello di padronanza almeno del livello B1 per la Lingua e Cultura 2 e 3.
Il percorso con un utilizzo costante della lingua straniera. Ciò consente agli studenti di fare esperienze condivise sia di comunicazione linguistica sia di comprensione della cultura straniera in un’ottica interculturale. 
Prevale lo sviluppo della consapevolezza di analogie e differenze culturali, indispensabile nel contatto con culture altre, anche all’interno del nostro paese.
Una scelta, presa in considerazione da molti studenti del liceo linguistico (9 su 10) sono gli Scambi culturali e in presenza, visite e soggiorni di studio anche individuali, stage formativi in Italia o all’estero (in realtà culturali, sociali, produttive, professionali) che  integrano il percorso liceale.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*